IL SUGHERO – ARTIGIANATO TIPICO LOCALE SARDEGNA

Tradizionale risorsa economica della Gallura, che ha dato sostentamento a intere generazioni di sardi, il sughero è oggi la base di un fiorente artigianato basato appunto sulla corteccia della quercia da cui si ricava, utilizzata per un’infinità di manufatti, dai tappi ai materiali per l’edilizia, campo nel quale trova una costante applicazione grazie alla leggerezza, all’impermeabilità e all’alto potere coibente.

Eppure, al di là del valore commerciale di questa importante risorsa naturale, c’è qualcosa che colpisce l’occhio e la mente nella nudità delle piante alle quali è stata asportata la corteccia; ma lasciamo a Elio Vittorini il compito di esprimere questo disagio:”…sugheri. Somigliano all’ulivo, dal fogliame un po’ più canuto, un po’ più arruffato, ma hanno tronchi che sanguinano. Dal piede fin sotto l’attaccatura dei primi rami, esattamente, al corteccia è stata sbalzata via. E’ rimasto il tronco vivo. In alcuni d’un rosso fulvo, in altri come cuoi conciato. Strano, per questo taglio come sembrano vivi! Viene spontaneo pensare: povere bestie…”.

VEDI APPARTAMENTI VACANZE

No Comments Yet.

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.