DA CALA GONONE A CALA LUNA – LUOGHI DA VISITARE SARDEGNA

Nata come villaggio di pescatori, Cala Gonone è oggi una rinomata stazione turistica in splendia posizione sulle rive dell’incantevole golfo di Orosei, raggiungibile da Dorgali con una diramazione della statale 125, che dopo la galleria sotto le pendici del monte Bardia scende precipitosamente fino al mare con splendidi scorci sull’intera baia. Dall’ultimo tornante, al km 4, parte sulla destra una strada carrozzabile per l’agriturismo Nuraghe Mannu, da dove si può visitare l’omonimo villaggio nuragico, in spettacolare posizione sul golfo.

Il maggior motivo di interesse di Cala Gonone è costituito dalla sua funzione di approdo per i battelli che esplorano la costa verso sud, conducendo i turisti alla visita della celeberrima Grotta del Bue Marino e alle altrettanto rinomate spiagge di Cala Luna e Cala Sisine.

La prima è una delle maggiori formazioni carsiche della zona insieme alla grotta di Ispinigòli, rispetto alla quale vanta una scenografica collocazione proprio alla base di un’alta falesia calcarea a picco sul mare, la cui inaccessibilità rende felici i gestori del locale servizio di trasporti marittimi. Intitolata alla foca monaca, localmente denominata su oe marinu e presente in queste acque fino agli anni Ottanta, quando l’eccessiva pressione umana condusse all’estinzione il delicato mammifero, la grotta conserva alcuni graffiti che ne testimoniano la frequentazione già in epoca preistorica.

È situata a circa 5 chilometri da Cala Gonone, coperti in una mezz’oretta di navigazione nelle acque cristalline del golfo, fino all’enorme antro formato da due diramazioni di cui quella nord è ormai fossile, perché al suo interno è cessata l’attività carsica; mentre quella sud è ancora attiva, grazie alla presenza di un fiume sotterraneo che ha creato un lago salato lungo quasi un chilometro, nelle cui acque si specchiano le concrezioni calcaree della grotta, percorribile a piedi e opportunamente illuminata.

Un paio di chilometri più a sud – sempre via mare – si apre il candido arenile di Cala Luna, sottile “falce” di sabbia lunga svariate centinaia di metri situata alla fine della Codula di Luna, una delle tante gole che scendono dai massicci calcarei del golfo di Orosei fino al mare. Il paesaggio, quasi lunare all’interno, si ingentilisce in prossimità della costa grazie a una laguna salmastra proprio a ridosso della spiaggia e a un boschetto di oleandri tra le cui fronde si nasconde un piccolo ristorante.

Per gli amanti del trekking, Cala Luna è raggiungibile anche a piedi da Cala Gonone in un paio d’ore, passando dapprima per Cala Fùili (dove si può arrivare anche in macchina) e quindi con leggero saliscendi lungo la linea di costa, fino a sbucare al di sopra dell’erta parete rocciosa che protegge a nord la spiaggia, e nella quale si aprono alcuni grottoni: volendo, da Cala Luna si può proseguire per Cala Sisine con un’escursione di circa 4 ore, che richiede una buona preparazione e un ottimo senso dell’orientamento, data l’asperità dell’ambiente attraversato.

 

VEDI APPARTAMENTI VACANZE

No Comments Yet.

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.