CAPOLAVORI DI PANE SARDO – GASTRONOMIA TIPICA LOCALE SARDEGNA

Alimento base dei popoli mediterranei, in Sardegna il pane scandisce i ritmi della vita tanto nella quotidianità che nelle occasioni festive, dove si esalta in veri e propri capolavori cerimoniali e votivi, nuziali e onomastici, come il pane ‘e iscadda, così chiamato per la particolare tecnica di lucidatura con bollicine, lavorato in forma floreali o zoomorfe, oppure il pane pintàu (“decorato”) e quello de coiuàdos nòos, piccadu e iscaddadu (cioè intagliato e lucidato), entrambi per gli sposi.

Fuori dall’isola si è invece affermato il pane carasau, conosciuto anche come “carta da musica”, a sfoglia sottilissima come pergamena e biscottato, simbolo stesso della forneria sarda, secondo la cui filosofia su pane pro esser bonu bi queret s’ozi de pala, “il pane per essere buono necessita di olio di spalle”, cioè deve essere impastato a mano.

No Comments Yet.

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.